Carnevale Rabadan 2017: Alle maschere piace il trasporto pubblico.

RBDe560_brigQuasi 60 mila le maschere che nell’edizione numero 154 del carnevale di Bellinzona hanno scelto di utilizzare l’offerta di trasporto TILO/FFS, sostenuta dalla società Rabadan, un dato in linea con il 2016. Forte affluenza soprattutto nella serata di sabato, caratterizzata da temperature miti e bel tempo. Nei sei giorni di festeggiamenti, da giovedì 23 a martedì 28 febbraio, sono stati 79 i treni speciali notturni che hanno rafforzato l’offerta regolare TILO.Sono state invece 7 500 le persone che durante le cinque serate hanno deciso di rientrare al proprio domicilio dopo i festeggiamenti carnevaleschi utilizzando gli autobus di AutoPostale. Anche sui bus la serata che ha registrato la maggiore affluenza, con oltre 1 600 passeggeri, è stata quella di sabato 25 febbraio. Rispetto al 2016, sono state introdotte corse speciali anche per il rientro da Biasca verso la Valle di Blenio, portando a oltre 150 le corse speciali offerte complessivamente nell’arco delle cinque serate. 

Si dimostrano efficaci le misure intraprese in questi anni per sensibilizzare gli amanti del carnevale per un comportamento rispettoso verso gli altri utenti, i mezzi pubblici e l’infrastruttura. Nei sei giorni in cui ha regnato re Rabadan, sui treni e nelle stazioni ticinesi si sono registrati meno danni a persone e cose rispetto agli anni precedenti. Le FFS e TILO ci tengono pertanto a ringraziare i clienti per questa maggiore sensibilità. Tuttavia c’è comunque chi non ha seguito le basilari norme di comportamento, come il divieto di fumo in vigore sui treni, che non sempre è stato rispettato. Si ricorda che in caso di danni o di comportamenti scorretti viene in aiuto la videosorveglianza di treni e stazioni, che permette di risalire agli autori degli atti vandalici, i quali, oltre a dover ripagare i danni o la multa, possono incappare anche in una denuncia penale.

Share Button

Lascia un commento