FS Italiane: partnership in Sudafrica per terminal merci a Johannesburg

D345_1045rmostFS guarda anche al mercato sudafricano per lo sviluppo del proprio business internazionale. In consorzio (35%) con altri due soci sudafricani, la Southern Palace (45%), società d’investimenti e costruzioni presente in molti paesi dell’Africa sub-sahariana, e la Makoya (20%), specializzata nella logistica ferroviaria, partecipa ad una gara per la progettazione, costruzione e gestione di un terminal intermodale di ultima generazione nei pressi di Johannesburg.

Il consorzio, che ha presentato l’offerta tecnica ed economica il 27 ottobre 2016, sarà, in caso di aggiudicazione, l’operating companyassegnataria della concessione  per  almeno 20 anni, fino all’hand over a Transnet Freight Rail, società ferroviaria sudafricana operante nel settore delle merci di proprietà al 100% di Transnet (le Ferrovie del Sudafrica). Il progetto, denominato “Tambo Spring”, fa parte di un programma di sviluppo (Transnet Market Demand Strategy) finanziato dal governo sudafricano con 300 mld di Rands (18 mld di euro) di cui 200 mld (12 mld di euro) assegnati a TransNet Freight Rail per incrementare i volumi di traffico merci su rotaia.

Il Gruppo FS Italiane avvia così un percorso di penetrazione sul mercato sudafricano nel settore della logistica che prevede, attraverso la partnership con Southern Palace, l’acquisizione di progetti e il trasferimento diknow-how nei settori dello sviluppo commerciale delle stazioni e della manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria.

In questi giorni, il presidente e l’amministratore delegato di Southern Palace saranno in Italia e dopo aver incontrato l’a.d. e la presidente del Gruppo FS, Renato Mazzoncini e Gioia Ghezzi, visiteranno le stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina e, in Veneto, la stazione di Padova e il centro intermodale di Verona, Quadrante Europa, di proprietà RFI e gestito da Terminali Italia. Lo scopo della visita è rendersi conto sul campo dell’esperienza maturata da FS nella gestione commerciale di stazioni grandi e medie e dei terminali intermodali.

Share Button

Lascia un commento