FuoriMuro e InRail: al via nuovi traffici ferroviari da/per il porto di Genova

Servizio_Rivalta_Scrivia_2FuoriMuro – Servizi Portuali e Ferroviari, società che gestisce in esclusiva, su incarico dell’Autorità Portuale, le manovre ferroviarie all’interno del Porto di Genova, e l’impresa ferroviaria partner InRail hanno svolto di recente nuovi traffici ferroviari legati al porto di Genova.
Il primo è un servizio di trasporto ferroviario di coils operato da FuoriMuro tra il Terminal Fo.re.s.t. – collocato nel bacino di Sampierdarena a Ponte Somalia Ponente – e Castelguelfo (Parma) con destinazione finale Massalengo (Lodi).
“Sono particolarmente soddisfatta dell’esito di questo primo test” ha dichiarato Melania Molini, responsabile commerciale di FuoriMuro, che ha così argomentato: “Si tratta di un traffico che precedentemente veniva effettuato via strada e tramite un studio di fattibilità abbiamo dimostrato di poter soddisfare i requisiti operativi richiesti dal Cliente a condizioni economiche competitive attraverso la modalità ferroviaria. Stiamo lavorando per sviluppare ulteriori collegamenti da e per il porto di Genova”.  La friulana InRail ha svolto invece un servizio ferroviario a lungo raggio dalla Polonia al porto di Genova. Adibito al trasporto di patate, il convoglio è stato trazionato all’estero dall’impresa polacca PKP e ritirato al confine sloveno da InRail, che lo ha condotto con locomotore e personale propri fino al porto di Genova, dove la merce è stata imbarcata per l’export verso il nord Africa. Un’ulteriore riprova, questa, di come il porto di Genova possa risultare attrattivo per i traffici dai Paesi del nord e dell’est Europa quando diverse imprese ferroviarie operano in sinergia garantendo collegamenti ferroviari efficienti.

Share Button

Lascia un commento