Cile: Gruppo EFE firma accordo per promuovere trasporto di merci in treno

marinaAllo scopo di aumentare la partecipazione del trasporto ferroviario nel trasferimento delle merci dai porti, EFE Group,  gestore ferroviario cileno, ha firmato un accordo di cooperazione con il porto di Talcahuano-San Vicente (EPTSV) della regione Bio Bio.
L’accordo quadro di cooperazione prevede una serie di azioni congiunte tra EFE Group e EPTSV per sviluppare le infrastrutture ferroviarie necessaria la porta per aumentare la quantit√† di carica trasferita alla ferrovia, tra le quali √® quello di progettare e realizzare studi, investimenti e progetti presenti contro lo stato delle istituzioni incaricate di autorizzare questi processi. E ‘anche previsto che entrambe possano condurre attivit√† congiunte legate alla promozione del trasporto ferroviario, compresa la ricerca e lo sviluppo tecnologico. Per facilitare lo sviluppo, il monitoraggio e l’attuazione di queste iniziative, sar√† istituita una commissione congiunta¬†composta ¬†da Roger Miranda, responsabile di Strade Biotren (filiale EFE Group) e Ronald Ready, capo della forestale Business Group EFE ; mentre EPTSV sar√† rappresentata dal suo Amministratore Delegato, Carlos Aranguiz, e dal Direttore dello Sviluppo e integrazione Guacolda Vargas.

L’accordo √® stato firmato dal Direttore Generale di EFE Group, Ricardo Silva; dall’Avvocato delle Ferrovie, Juan Pablo Lorenzini; mentre EPTSV era rappresentata dal suo direttore generale Rodrigo Monsalve.

“Con questo accordo stiamo facendo un ulteriore passo per trasformare il trasporto ferroviario in un giocatore chiave per il trasporto di porto di carico, come abbiamo fatto con gli accordi raggiunti con i porti della zona centrale. Questo ci permetter√† di migliorare la connettivit√† del paese , alleggerire il traffico sulle strade e contribuire alla catena di approvvigionamento del nostro commercio estero con una media di trasporto pi√Ļ efficiente, sicuro e rispettoso dell’ambiente “, ha detto Ricardo Silva.

L’accordo con il porto di San Vicente aggiunge agli accordi di cooperazione sottoscritti con le porte centrali, come Valparaiso e San Antonio, al fine di raggiungere quanto istituito presso il Piano Regolatore Portuale di sviluppo nazionale, lanciato dal Ministero dei Trasporti, di cui uno degli obiettivi principali √® che il 30% del carico delle merci provenienti dai porti venga trasportato principalmente su rotaia.

Share Button

Lascia un commento