In viaggio con il nuovo Frecciarossa1000 – Galleria fotografica 1

Un viaggio speciale grazie ad un treno speciale
Ecco il nostro Etr400.006 pronto alla partenza

FSI_7920_FR

Ormai lo 06 è il treno per tutti gli eventi, è stato protagonista infatti del viaggio dello scorso 25 aprile con a bordo il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Alle ore 09:30 il nostro Eurostar 16116 con a bordo giornalisti e ospiti parte verso Milano. Fin da subito l’accelerazione e il confort offerto dal nuovo materiale risultano evidenti, dopo aver corso affiancati ad un altro frecciarossa per qualche metro siamo già a Roma Tiburtina e da lì in poco tempo già a Settebagni, località da dove inizia la Direttissima Roma-Firenze. In poco tempo raggiungiamo la velocità massima ammessa dalla linea ovvero 250 km/h.

La stampa ha preso posto nel livello di servizio Standard



Pur essendo il livello di servizio per un viaggio low cost il confort dei sedili in ecopelle è ottimo e gli spazi sono più che ottimi e ben sfruttati, unica pecca la mancanza di un gancio appendi abiti.
Sui nuovi Frecciarossa1000 sono stati persi centimetri preziosi per aumentare il numero di posti disponibili in quanto si è preferito ascoltare la clientela che preferisce i posti a salotto

Poco dopo la partenza ci viene offerto un Welcome drink dolce o salato accompagnato da una bibita

Il nostro Frecciarossa1000 continua a correre e a dimostrare le sue doti da velocista anche su linee difficili come la Firenze-Bologna. Ci spostiamo lungo il treno per raggiungere la carrozza 1 dove è presente il top dell’offerta: il livello di servizio Executive che è caratterizzato da 10 ampie poltrone in pelle orientabili in base al senso di marcia, open bar illimitato e pranzi firmati dallo chef Carlo Cracco per un viaggio all’insegna dell’esclusività e del massimo confort



Con un anticipo di circa 10 minuti giungiamo nella nuova stazione Av di Bologna Centrale

Ripartiamo e dopo esserci immessi nella linea Av Bologna-Milano il Frecciarossa1000 ricomincia la corsa verso i 300 km/h che vengono raggiunti dopo circa 4 minuti

Accediamo nel cuore pulsante del treno: la cabina di guida, una cabina innovativa, ideata con la collaborazione dei macchinisti che hanno fornito feedback per raggiungere la massima ergonomia e comodità, la silenziosità è impressionante e la sensazione è quella di stare fermi mentre in realtà stiamo sfrecciando ad oltre 300 km/h. Modena si avvicina e a causa di una curva di raggio stretto dobbiamo rallentare portandoci alla velocità di 240 km/h

frecciarossa1000_dr008

Con un leggero anticipo giungiamo nella storica stazione di Milano Centrale

La prima parte del nostro viaggio termina qui..a tra poco per la seconda parte

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.