Salsomaggiore, interventi di manutenzione straordinaria della stazione

03Proseguono i lavori di manutenzione straordinaria della stazione ferroviaria di Salsomaggiore, avviati nel settembre scorso da Rete Ferroviaria Italiana in accordo con l’Amministrazione Comunale. Fra gli interventi già completati, il rifacimento e la nuova impermeabilizzazione del grande terrazzo sul fronte nord dello storico fabbricato. Ciò ha consentito la definitiva eliminazione delle infiltrazioni di acqua in corrispondenza dello scalone interno e dell’area di accesso agli ascensori. Ultimati anche il restauro e la messa in sicurezza dei marmi di rivestimento delle colonne della pensilina e la sistemazione complessiva della pavimentazione del marciapiede, completamente rinnovata nel tratto compreso fra la linea gialla e il binario. I lavori attualmente in corso prevedono la realizzazione dei nuovi pluviali della pensilina a servizio del fabbricato viaggiatori, per mezzo di una conduttura appositamente predisposta che, a regime, sarà nascosta da una falsa trave, secondo un progetto condiviso da RFI con la Soprintendenza per i Beni Architettonici. A seguire l’intervento verrà esteso alla pensilina a servizio del binario di partenza/arrivo dei treni per la quale è prevista anche una nuova copertura. Questi ultimi interventi, che richiedono la disalimentazione della linea elettrica, saranno realizzati in orario notturno per non interferire con la circolazione dei treni. Infine sarà realizzato un nuovo impianto di illuminazione della pensilina. La chiusura del cantiere è prevista per la fine di luglio, per un investimento complessivo di 200 mila euro.

Risale invece all’agosto scorso il rinnovo dell’impianto di informazione al pubblico della stazione, con installazione di tre nuovi monitor, in sala d’attesa, nell’atrio e al piano binari e 13 altoparlanti, di cui uno sul piazzale esterno della stazione per l’annuncio di servizi effettuati con bus, per garantire informazioni più puntuali e precise ai passeggeri dello scalo salese. L’investimento per questo intervento è stato di 100 mila euro.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.