La Spezia: al via i lavori per il nuovo sistema di informazioni sonora e visiva della stazione

Dalle palette al led: avviati gli interventi per sostituire l’attuale sistema di informazione al pubblico della stazione di La Spezia. Quarantacinque teleindicatori e monitor, distribuiti tra marciapiedi di binario (15 teleindicatori e 10 monitor), atrio biglietterie, corridoio d’accesso al primo binario e sottopassaggio (13 teleindicatori e 2 monitor) forniranno informazioni ai viaggiatori e costituiranno l’architettura del moderno sistema a tecnologia informatica con il quale Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) sostituirà il superato apparato elettromeccanico. Sarà potenziato anche l’impianto di diffusione sonora con nuovi altoparlanti nel sottopasso di accesso ai binari di stazione.

Grazie alla tecnologia computerizzata, i messaggi audio automatici saranno più tempestivi e multilingue. L’apparato dialogherà direttamente con i sistemi di gestione e controllo della circolazione dei treni. Gli operatori di stazione, quando necessario e in coordinamento con le postazioni di controllo della circolazione ferroviaria di Genova e Pisa, interverranno per integrare o modificare gli annunci. I vantaggi dell’impianto di informazione al pubblico non si limiteranno ad una maggiore capillarità. La flessibilità informatica consentirà anche di personalizzare i messaggi trasmessi dalle diverse periferiche video. Questo permetterà – per esempio – di fornire informazioni relative a modifiche di circolazione di una particolare linea, in maniera dedicata ai viaggiatori in attesa sui binari di partenza dei treni interessati. L’investimento complessivo circa un milione di euro. Il termine degli interventi è previsto per il prossimo mese di luglio.

La scelta di potenziare l’informazione visiva, rispetto a quella uditiva, è il risultato dell’indagine effettuata nelle stazioni per verificare quali canali d’informazione preferiscono i viaggiatori. I risultati del sondaggio hanno evidenziato che oltre il 70% dei passeggeri predilige i messaggi forniti da monitor, teleindicatori, tabelloni, quadri orario. Solo il 2,7 degli intervistati si è espresso favorevolmente sulla diffusione con altoparlante. Gli annunci sonori, che non sono percepiti come “essenziali” in condizioni di normalità, diventano fondamentali per le variazioni dei normali programmi di circolazione.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.