Disservizi ferrovie, Ceccarelli: “Rfi e Trenitalia ci devono risposte”

ALe642“Dati che purtroppo fotografano una realtà già conosciuta e rispetto alla quale la Regione Toscana si è già da tempo attivata, con una mia lettera alle Direzioni generali di Rfi e Trenitalia, per conoscere la situazione nel dettaglio e soprattutto per chiedere interventi di contenimento dei disagi e dei disservizi. Mi aspetto che i gestori rispondano quanto prima, spiegandoci le ragioni di quanto sta succedendo e soprattutto cosa intendano fare per porvi rimedio”. Così l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli commenta i dati pubblicati da Trenitalia, relativi agli indici di puntualità delle ferrovie toscane a novembre, mese che per ritardi e soppressioni è risultato il peggiore di tutto il 2014.

“Proprio a novembre, sulla base delle informazioni che siamo stati in grado di acquisire, ci siamo attivati con Rfi e Trenitalia per avere precise risposte rispetto a una situazione di degrado della regolarità sempre più generalizzata – ricorda l’assessore – E certo ci consola assai poco sapere che la situazione è stata ancor più pesante per gli interregionali. Al contrario, quest’ultimo è un aspetto di ulteriore preoccupazione. E certo le cose non miglioreranno con l’ondata di maltempo attesa in Toscana. Quanto sta succedendo, pur considerando le condizioni create dalle avversità del meteo, non è assolutamente accettabile, alla luce anche degli investimenti che la Regione ha attivato per l’acquisto dei mezzi diesel e per il miglioramento del servizio, così come alla luce della fase di rinnovo del contratto. Per tutto questo esigiamo risposte e interventi immediati”.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.