Il nuovo orario di Trenitalia: le novità per il trasporto regionale

ATR 220 PESA

ATR 220 PESA

Il prossimo 14 dicembre prende il via la nuova programmazione oraria in ambito regionale, definita secondo le richieste avanzate dalle Regioni committenti, nell’ambito dei Contratti di Servizio. Sono 21 i Contratti oggi in vigore, circa il 90% in scadenza il prossimo 31 dicembre 2014. Riguardano i servizi ferroviari offerti a circa 2, 3 milioni di passeggeri con più di 8.500 corse al giorno. Gli attuali contratti hanno consentito a Trenitalia di procedere nell’acquisto di nuovi treni e di ammodernare carrozze già in esercizio: entro il 2015 sarà completata la consegna di una nuova flotta di 210 convogli, tra diesel ed elettrici, e saranno in circolazione oltre 1.100 carrozze ammodernate. Fra i treni nuovi di zecca, dopo le doppio piano Vivalto e le elettromotrici Jazz, è stato presentato oggi a Roma l’ultimo arrivato, il treno diesel presto in consegna a Marche, Molise, Basilicata, Abruzzo e Toscana. Sono sette le Regioni che hanno già intrapreso la strada dell’affidamento del servizio tramite gara europea. Si va da chi le ha annunciate con una propria delibera a chi ha preannunciato la gara sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE,  fino a chi è già giunto alla fase di prequalifica o di valutazione finale delle offerte. I tempi minimi per l’avvio del nuovo appalto variano dai 3 ai 5 anni, esclusi eventuali contenziosi. Da qui l’opportunità, per chi intende percorrere la strada dell’affidamento per gara, di siglare contratti ponte che consentano di non interrompere gli investimenti nel rinnovo di una flotta che ha un’età media di circa 20 anni. Sia i contratti ponte che i nuovi contratti con affidamento diretto si connoteranno per obiettivi di qualità e indicatori di performance più elevati degli attuali, riferiti a standard europei e distinti per singole direttrici. A tal fine Trenitalia è impegnata ad attivare una nuova piattaforma tecnologica che metterà in condizione le sue sale operative di prevedere e gestire meglio alcune criticità, minimizzandone quindi le ripercussioni su puntualità e regolarità del servizio e, al contempo, rendendo l’informazione alla clientela più tempestiva ed esauriente. Trenitalia si sta anche proponendo sempre di più, con il committente Regione, non nella sola veste di fornitore ma in quella di partner tecnico, in grado di proporre soluzioni e modelli di mobilità più congeniali alle specifiche esigenze del territorio. Una concreta dimostrazione di questa impostazione si ha nel Lazio, dove i servizi ferroviari stanno acquistando una sempre più marcata efficacia anche in ambito urbano e metropolitano e dove il 14 dicembre prenderanno il via nuovi servizi in fascia pendolare lungo le direttrici più affollate.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.