Stazione Centrale di Pescara: inaugurata la nuova Green Station d’Abruzzo

Canosa_1E’ stata inaugurata ieri mattina la nuova sede dell’associazione Legambiente Abruzzo, nel Binario 1 della Stazione Centrale di Pescara.  Si tratta di un altro importante tassello della collaborazione tra Gruppo FS Italiane, enti locali e associazioni del volontariato per organizzare e sostenere iniziative a favore del territorio, allo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini, la vivibilità delle stazioni e la qualità dei servizi ferroviari. Le stazioni non solo come luogo di transito, quindi, ma anche come casa di realtà associative, ricreative o di pubblica utilità, al servizio delle comunità locali. La cessione degli spazi di stazione non più funzionali alle attività ferroviarie a Enti Locali o associazioni no profit avviene attraverso contratti di comodato d’uso gratuito – definiti dall’articolo 1803 del Codice Civile – che permettono di destinare i locali a attività sociali, culturali e di assistenza (ad esempio per esposizioni artistiche, accoglienza turistica, protezione civile, vigili urbani, pro loco, ecc.). L’Ente o l’associazione, in cambio, si fa carico della piccola manutenzione, della guardiania e della pulizia del fabbricato. In questo modo la collettività viene arricchita di strutture di servizio e si garantisce un “presenziamento indotto” della stazione, con positivi effetti anche in termini di qualità e decoro. Fs Italiane, per concedere in comodato i locali non più funzionali all’attività ferroviaria, chiede inoltre ai soggetti interessati che vi sia un progetto definito, accompagnato da un piano economico che ne garantisca la fattibilità. Per questo si sta privilegiando il grande associazionismo con Protocolli d’Intesa specifici: come quello, appunto, siglato con Legambiente lo scorso anno (e che si sostanzia proprio con le GreenStations, a quella di Pescara seguirà poi la stazione di Potenza e via via altre) e quelli firmati con CSVNET, Lega Cooperative Sociali e Associazione Italiana Turismo Responsabile. Si chiama  GreenStations il progetto che ha visto nascere nella stazione di Pescara Centrale un Centro Servizi per la gestione ambientale e sociale del territorio gestito da Legambiente. La nuova sede di Legambiente sarà riconoscibile dalla comunità locale quale luogo di promozione e di coordinamento delle iniziative territoriali rivolte a un’utenza allargata, non solo per viaggiatori, ma per tutti i cittadini interessati. Sarà di fatto uno spazio di incontro, di sosta e di relazione. L’obiettivo è quello di contribuire alla costruzione di un ambiente sociale adatto allo sviluppo sostenibile, favorendo i processi di recupero della fiducia sociale e l’offerta di servizi innovativi e qualificati, attraverso interventi rivolti al soddisfacimento dei bisogni sociali diffusi o riferibili a particolari categorie, con speciale riguardo alle fasce sociali più deboli. In Abruzzo RFI, nell’ambito del progetto, ha già concesso l’utilizzo gratuito anche dei locali non più funzionali all’attività ferroviarie nelle stazioni di Alba Adriatica e di Piano d’Orta, Torre dei Passeri, Pineto e Pettorano sul Gizio, dove hanno trovato sede le rispettive Pro Loco, Croce Rossa (Torre dei Passeri), Protezione Civile (Pineto), Comune (Pettorano sul Gizio) e altre realtà associative. Sono inoltre in via di definizione ulteriori contratti di comodato d’uso gratuito per le stazioni di Popoli, Tocco Castiglione, Palena, Bussi, Campo di Giove e Montesilvano. All’inaugurazione della sede di Legambiente, dopo l’introduzione del presidente di Legambiente Abruzzo, Giuseppe Di Marco, sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini; il direttore territoriale produzione RFI, Stefano Morellina; il responsabile del progetto Green Station Legambiente, Lorenzo Barucca; il responsabile politiche sociali di FS Italiane, Fabrizio Torella; il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso; l’assessore regionale all’Ambiente, Mario Mazzocca e il presidente di Legambiente Nazionale, Vittorio Cogliati Dezza. “Siamo molto orgogliosi – commenta il Presidente di Legambiente Abruzzo, Giuseppe Di Marco – di questo accordo che ci consente di poter essere più vicini ai cittadini, offrire servizi utili alla collettività garantendo la presenza di un Centro Servizi per la gestione ambientale e sociale del territorio nel cuore di una grande città. Uno strumento per coinvolgere ancor più i cittadini verso le nuove sfide ambientali che portiamo avanti, nel segno della sostenibilità e di un futuro green”.

Share Button

Lascia un commento