Ferrovie, Elia: “Al lavoro per velocizzare la linea Adriatica”

E405010_trento“Con questo accordo vengono sanciti i nostri progetti sulla linea ferroviaria Adriatica, molti dei quali sono già opere significative in corso d’appalto”. Così l’AD di FS Italiane, Michele Mario Elia, commentando la firma del Protocollo d’Intesa tra Regione Abruzzo e Ferrovie dello Stato Italiane per il miglioramento e lo sviluppo del servizio ferroviario sul territorio abruzzese. “Abbiamo avuto 350 milioni di euro dallo Sblocca Italia che ci consentono di realizzare la velocizzazione della linea Adriatica – ha detto Elia – e ci sono interventi significativi anche nel potenziamento del trasporto delle merci, il tutto a vantaggio del servizio. Stiamo lavorando per velocizzare la linea Roma – Pescara – ha proseguito il top manager – dove potremmo arrivare a 3 ore, migliorando qualche condizione impiantistica e facendo soste nelle stazioni più importanti. Gli interventi sono comunque legati al tipo di servizio che si vuole fare. Stiamo pensando anche a un collegamento più veloce con l’Aquila e stiamo realizzando importanti interventi tecnologici sulla Roma – Sulmona. Ovviamente – ha proseguito – per poter migliorare sempre di più il servizio servono finanziamenti, che stanno arrivando. Il nostro obiettivo rimane migliorare i tempi di percorrenza nelle grandi aree urbane e aumentare le capacità di trasporto per i treni dei pendolari”. Interpellato dai giornalisti sul tema della privatizzazione di FS Italiane, l’AD ha rassicurando che questa non potrà bloccare le attività e gli interventi in corso, ribadendo la positività di questa operazione.

Nello specifico, l’intesa siglata oggi dal Presidente della Regione Luciano D’Alfonso e dall’AD di FS Italiane prevede la conferma da parte di Rete Ferroviaria Italiana del progetto di potenziamento tecnologico della tratta Guidonia – Sulmona e l’impegno di programmare tracce veloci per i collegamenti Pescara – Roma e Avezzano – Roma, attraverso una rivisitazione complessiva del modello di offerta ferroviaria attuale.

Per quello che riguarda la linea ferroviaria L’Aquila – Pescara, RFI si impegna invece a progettare il ripristino della bretella di collegamento diretto, con una diminuzione dei tempi di percorrenza di circa 15 minuti. Attenzione anche alla sicurezza e al decoro delle stazioni, per le quali RFI e Regione si impegnano a perseguire il mantenimento degli standard finalizzati al miglioramento della qualità del servizio ferroviario.

Lungo la linea ferroviaria Pescara – Bologna RFI dovrà velocizzare i collegamenti sulla linea Adriatica, attraverso gli interventi tecnologici ed infrastrutturali finanziati nella legge di stabilità 2014, confermando inoltre il proprio impegno a realizzare l’adeguamento del piano della stazione di Pescara Porta Nuova con la liberazione delle aree non più funzionali all’esercizio ferroviario.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.