Protezione Civile: accordo FS Italiane – Regione Lombardia per un’efficace collaborazione nella gestione delle emergenze

Maggiore collaborazione tra FS Italiane e Protezione Civile della Lombardia, formazione specifica, flussi comunicativi efficaci e esercitazioni congiunte, anche in vista di EXPO Milano 2015.

Queste le principali novità della convenzione tra Ferrovie dello Stato Italiane e Regione Lombardia, firmata oggi a Milano. Presenti l’AD del Gruppo FS Italiane, Michele Mario Elia, il Presidente della Regione, Roberto Maroni, l’Assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione, Simona Bordonali.

Le sinergie tra la Protezione Civile della Regione Lombardia e il Gruppo FS sin dal 2009 sono andate sempre più rafforzandosi verso una efficace collaborazione nella gestione delle criticità. L’accordo firmato oggi si inserisce nel quadro della convenzione fra FS Italiane e il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, firmata nel 2008 e rinnovata nel 2013, e prevede alcune novità nella collaborazione tra i due soggetti: le intese per l’assistenza alla popolazione colpita da calamità naturali; l’organizzazione di esercitazioni congiunte, in particolare per la sicurezza nelle gallerie ferroviarie e per EXPO Milano 2015; attività di formazione congiunta, organizzata anche presso la Scuola Superiore della Protezione Civile della Regione; collaborazione reciproca nella comunicazione ai viaggiatori e alla popolazione in casi di criticità; diffusione della cultura di prevenzione del rischio.

Il gruppo di lavoro FS-Regione Lombardia ha già conseguito risultati positivi in occasione di importanti eventi territoriali, come il Convegno Mondiale delle Famiglie (giugno 2012), l’Adunata degli Alpini a Bergamo (maggio 2010), l’emergenza freddo del 2012; ha effettuato diverse esercitazioni ferroviarie e ha partecipato attivamente ai tavoli di lavoro relativi a infrastrutture critiche ed EXPO Milano 2015.

Share Button

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.