Seta investe nel rinnovo del parco circolante di Piacenza: altri 8 nuovi bus in arrivo sul servizio urbano

MAN Lion's City di Piacenza

MAN Lion’s City di Piacenza

SETA prosegue nell’opera di ammodernamento del parco mezzi circolante nel bacino provinciale piacentino, per garantire agli utenti del trasporto pubblico un servizio più confortevole e più ecologico. Sono stati infatti presentati ufficialmente oggi in Piazza Cavalli – alla presenza del sindaco Paolo Dosi,del vicesindaco Francesco Timpano e dell’Assessore alla Mobilità della Provincia Pier Paolo Gallini – i primi 4 nuovi mezzi MAN Lion’s City con motorizzazione Euro 5 EEV destinati alla rete urbana del capoluogo. Entro il mese di luglio, poi, saranno consegnati altri 4 bus (attualmente in fase di allestimento ed immatricolazione). In totale, nel biennio 2012-2014 SETA ha così immesso in servizio nel bacino provinciale di Piacenza ben 34 nuovi autobus, per un investimento complessivo di circa 4,5 milioni di euro, sostenuto perlopiù in autofinanziamento. Grazie a questa consistente opera di investimento l’età media della flotta di Piacenza scende ulteriormente, attestandosi ad 11 anni contro i 14 anni che faceva registrare prima della nascita di SETA. “Con l’entrata in servizio di questi nuovi mezzi ecologici e moderni – ha dichiarato Pietro Odorici, Presidente di Seta – si conferma il nostro impegno per migliorare l’offerta del trasporto pu bblico nel bacino provinciale piacentino e, al contempo, ridurne l’impatto ambientale.L’ammodernamento della flotta è un punto fondamentale nella gestione del servizio, specialmente qui a Piacenza dove – prima della nascita di SETA – si registrava una maggiore vetustà complessiva del parco mezzi rispetto ad altre realtà regionali. Grazie a queste nuove acquisizioni, che rispondono alle più severe normative europee, gli utenti piacentini potranno toccare con mano un notevole miglioramento qualitativo”. Gli 8 nuovi mezzi sono prodotti dall’azienda MAN, uno dei principali operatori europei nel settore dei trasporti: si tratta del bus urbano Lion’s City classificato in ottemperanza alla normativa antinquinamento Euro 5. Anzi, con qualcosa in più, ovvero l’appartenenza alla categoria EEV (EnhancedEnvironmentally-friendly Vehicle, che tradotto in italiano significa”veicolo ecologicamente avanzato”), potendo garantire emissioni inferiori a quanto stabilito dalle leggi vigenti. Il vantaggio ambientale dei mezzi EEV sta infatti nelle minori emissioni inquinanti rispetto ad analoghi mezzi della stessa categoria, in particolare per quanto riguarda la bassa fumosità e l’abbattimento dei livelli di particolato. L’investimento complessivo, tra costi di acquisto e di allestimento, è pari a circa 1,5milioni di euro ed è stato sostenuto da Seta con un significativo contributo della Regione Emilia-Romagna.

Share Button

Lascia un commento