Locomotiva a vapore Gr. 691

(ex Gr. 690)


 

Gr. 691

  Dati Tecnici

 Anni di trasformazione:  1929 - 1931
 Numero di unità:  33
 Potenza:  1750 CV (a 90 Km/h
 Tender:  a carrelli  (peso in servizio 56 t )
Capacità di acqua: 29000 l
Capacità di carbone: 4700 Kg
Velocità massima: 130 Km\h
 Rodiggio:  2-3-1 (2'C1')
 Diametro ruote motrici:  2030 mm
 Lunghezza tra i respingenti:  22590 mm
Pressione massima in caldaia: 14 Kg/cmq
 Numero cilindri:  2 esterni, 2 interni
 Distribuzione:  Walschaerts
 Massa in servizio:  97 t
 Massa aderente:  60 t
 Unità in servizio:   - 
 Note:

 Le locomotive Gr.691 derivano dalla trasformazione delle locomotive del Gr.690, buone locomotive ma con una caldaia che produceva troppo poco vapore per poter essere utilizzate sulle relazioni alle quali erano affidate. Le FS, invece di costruire una locomotiva totalmente nuova, decisero di utilizzare il telaio delle 690, montando delle caldaie derivate da quelle delle Gr.746, e numerose altre parti progettate per altre locomotive. 
Ne risultarono macchine che svolsero molto bene il loro compito, trainando i treni italiani pi¨ prestigiosi. 
Una di esse, la 691. 011, ha stabilito il record di velocitÓ italiano per macchine a vapore, alla velocitÓ di 150km/h. La 691.026 venne ricostruita nel 1939 dalle Officine FS di Firenze che la dotarono di carenatura aerodinamica e fu rinumerata come "A 691 026" . La carenatura venne rimossa nel 1943 

 

 


Torna alla pagina precedente